Il blog

Ci ho pensato tanto tempo, ma poi ho deciso: ricomincio a scrivere. È un bisogno, una necessità, prima che una volontà. Perché non solo il calcio è metafora della vita, ma anche il contrario.
Ho deciso di farlo cambiando profondamente l’approccio di AVANTI A GAMBA TESA. Non più una pagina dedicata agli ultras partenopei, ma un luogo in cui si scrive di calcio e calci, di pallonate e gradinate.
Siccome non sono nessuno per professare o diffondere le posizioni dei gruppi organizzati, partenopei e non, ho deciso semplicemente di scrivere storie su ciò che ancora oggi, a quasi 40 anni, mi fa ancora ribollire il sangue. E non parlo di campionati, trofei, vittorie, faide, vendette, striscioni, comunicati.
Parlo di un pallone, un campetto, una porta, qualcuno che guarda. E che magari ancora si emoziona e alza le mani come per intonare un coro, quando vede un pallone rotolare.